BlogBackstage al coffeshop Boerejongens

Azarius

  • $

$ 0, -

0,00 US$

Backstage al coffeshop Boerejongens

12-09-2018 - 0 Commenti

Boerejongens (olandese per ‘ragazzi contadini’) è una catena di coffeeshop di alto profilo di Amsterdam. Hanno un look di prima classe, una qualità che si può notare nei negozi stessi e nel personale, tra cui un “host” una specie di ambasciatore che cura il rapporto tra il negozio e il vicinato. Ma la formula vincente che li ha inseriti tra i pezzi grossi della città è la vendita di prodotti della massima qualità mantenendo i prezzi più bassi possibili. Boerejongens attira un vasto pubblico e da quando ha aperto in battenti ad Amsterdam, gli vengono a fare visita clienti da tutto il mondo. Dopo il lancio della loro linea di semi di canapa, abbiamo deciso di sederci con loro per fare due chicchere, per conoscere meglio il loro stile e il loro marchio, Amsterdam Genetics.

Ho incontrato Marlies al Boerejongens West, il coffeeshop sul Baarsjesweg, e subito abbiamo iniziato a parlare delle origini del negozio: ‘E' vero che i Boerejongens ha aperto oltre 10 anni fa?”

Marlies: ‘Infatti, Mariska ha iniziato il negozio dove ci troviamo qui oggi quasi 11 anni fa. Poi il Boerejongens Coffeeshop BIJ sulla Bonairestraat, è stato aperto qualche tempo dopo. Tre anni fa abbiamo anche aperto un bellissimo negozio su Utrechtsestraat. Tutto questo è stato possibile grazie ad un'offerta fatta a Mariska di prendere in gestione un negozio, e da quel momento è iniziata questa avventura. Mariska aveva già molti anni di esperienza negli ambienti coffeeshop, ma per il suo negozio, voleva un concetto innovativo e con la migliore qualità di erba che Amsterdam avesse da offrire al prezzo più basso. Nel corso degli anni, questo progetto si è sviluppato fino a diventare il bellissimo concetto che abbiamo ora, comprese le uniformi del personale, un servizio di alta qualità e il design particolare per la confezione dei semi.’

Marlies con due Boerejongens


Azarius: "Che cosa vi distingue dagli altri coffeeshop?”

M: "L'ampio menu è il nostro maggior punto di forza. Vogliamo offrire la migliore qualità al prezzo più basso possibile. Preferiamo non avere Amnesia sul nostro menu piuttosto che vendere dell’Amnesia scadente. Per garantire la qualità, ogni infiorescenza in vendita nel negozio è stata controllata. Abbiamo più di 50 diversi tipi di canapa e 15 varietà di hash, per la maggior parte provenienti da ceppi di Amsterdam Genetics. Questa alta qualità è ciò di cui andiamo molto fieri. Inoltre, i nostri negozi sono allestiti individualmente. Ogni negozio ha il suo stile, ma tutti hanno la stessa atmosfera accogliente.

Siamo anche orgogliosi della nostra linea di space cake, degna di una stella Michelin. Lo chiamiamo 'Spacetry'. È davvero deliziosa e da rifarsi gli occhi. Crediamo al 100% nei nostri prodotti, inclusi quelli commestibili, dando consigli individuali ai nostri clienti sul cosa aspettarsi dagli effetti del space cake.

Oltre al nostro ampio menu, teniamo molto al servizio. Abbiamo un dipendente in tailleur e cappello a bombetta che accoglie i nostri visitatori all'entrata, una specie di portinaio-ambasciatore. L'ospitalità è la nostra priorità assoluta, e prendiamo molto seriamente il nostro rapporto con il quartiere. L'ironia, tuttavia, è che i clienti notano questa attenzione, ma le persone da fuor non sempre ci fanno caso.”

A: “Perché è così?”

M: "Purtroppo, abbiamo ancora a che fare con la brutta reputazione che circonda i coffeeshop. Cerchiamo di cambiare attivamente quest'immagine. Lentamente si sta procedendo nella direzione giusta. Chiunque visiti i nostri negozi si accorge immediatamente di come le cose possono essere fatte diversamente, in modo più professionale e trasparente.

Ciò mostra impegno verso il quartiere. Per esempio, ci occupiamo di alcuni spazi verdi e abbiamo comprato ulteriori bidoni per la spazzatura. E naturalmente ci sono i nostri ambasciatori già menzionati in precedenza. Accolgono i visitatori, ma chiedono loro anche di abbassare la musica dalle loro auto e spegnere il motore quando necessario. Aiutiamo anche la vicina di casa che ha bisogno di una mano a portare su i borsoni della spesa. Aiutano i visitatori, speso dando esempio su come prendere in considerazione le persone che vivono nei dintorni.”

A: "Come ci si sente ad avere a che fare con i regolamenti comunali? Riuscite sempre a capire la ragione di alcune politiche e regole?”

M: "Normalmente gestiamo tutto bene, nonostante l'area grigia di regolamento in cui ci troviamo. La legalizzazione della coltivazione sarebbe il prossimo passo nella direzione giusta! Per il momento, ad esempio, non siamo autorizzati a far testare la canapa in laboratorio. Pertanto possiamo etichettarli solo con il nome, mentre sarebbe bello sapere esattamente le percentuali degli alcaloidi nel prodotto che si sta fumando".

A: "Come si è affermato il marchio Amsterdam Genetics?"

M: "Abbiamo constatato che c’era tanta richiesta per i nostri semi e quindi ci siamo detti ‘perché no?’ sembrava una buona idea iniziare la nostra linea di semi di canapa. Volevamo un nome più internazionale di Boerejongens; i turisti difficilmente possono pronunciare quel nome, hahaha! Per un coffeeshop locale quell'individualità è potente, ma con i nostri semi vogliamo lasciare un'impressione più globale.

Abbiamo iniziato con Amsterdam Genetics due anni fa e sta andando molto bene in Europa e negli Stati Uniti. La parola 'Amsterdam' nel tuo nome ha un certo prestigio. E per quanto grandi siano i successi nel settore che l'America sta vedendo con la grow legale, non c’è da scordarsi che parecchia della loro conoscenza proviene in origine dai Paesi Bassi. I coltivatori americani stanno facendo passi da gigante, ma non sono necessariamente più avanzati di noi. Quello che la gente nei Paesi Bassi può fare è straordinario, e questa conoscenza non viene dal nulla, ce la siamo sudata. Gli americani lo riconoscono e questo è anche il motivo per cui molte conoscenze olandesi in materia di canapa sono state esportate negli Stati Uniti.”

Sapone di canapa Mango Haze fatto a mano da Amsterdam Genetics, disponibile qui.

A: "Proprio di fronte alla stazione centrale di Amsterdam si trova un Coffeeshop Information Center, un'iniziativa di Amsterdam Genetics!"

M: "Volevamo un luogo dove gli appassionati di cannabis fossero ben informati sulla cannabis e sul suo consumo nei Paesi Bassi, ancora prima di entrare in città. Del CBD di alta qualità è anche venduto li: sotto forma di olio e compresse. E troverete merce bellissima e altri 'essenziali per fumatori' della Amsterdam Genetics.

Per quanto ci riguarda, non c'è abbastanza iniziativa per informare adeguatamente le persone interessate sugli effetti della canapa, sulle regole nei Paesi Bassi e su come comportarsi durante una visita in un coffeshop di Amsterdam. Il 70% degli incidenti segnalati dal GGD (il servizio sanitario comunale) di Amsterdam sono dovuti all'uso inesperto di un space cake o di funghi magici. Siamo felici di cambiare questa situazione con informazioni oneste e dettagliate. Inoltre, nei nostri negozi ci viene spesso chiesto quali sono i regolamenti in vigore nella città: quantità legali di sostanza sulla persona e dove poter fumare, ecc. Noi siamo lì  per aiutare in questo senso i nostri visitatori.”

A: "Avete altri progetti in corso?"

M: "Sempre! Il nostro flagship store e quarto coffeeshop a Sloterdijk Station ha appena aperto i battenti ed è diventato veramente il più bel coffeeshop di Amsterdam. Ci vediamo lì?"

 

.

 



Commenti

Ancora nessun commento. Cosa aspetti, il Natale?


Aggiungi un commento

Sei maggiorenne?

Per visitare il nostro sito devi confermare di essere maggiorenne.