BlogPeyote: cosa c'è da sapere?

Azarius

  • $

$ 0, -

0,00 US$

Peyote: cosa c'è da sapere?

12-07-2018 - 0 Commenti

“In the desert you can remember your name” (Nel deserto ti ricorderai il tuo nome)

C’è un’aurea mitica e mistica che circonda il peyote. Questo leggendario cactus è il soggetto di ripetuti pellegrinaggi da parte di psiconauti che nel deserto messicano cercano la pianta allucinogena, una specie di anima gemella, predestinata al loro consumo. Coloro che hanno mangiato questo cactus, dicono di aver rinnovato la loro visone della vita. Alcuni dicono di aver parlato con gli alberi, altri di aver incontrato madre natura in persona, mentre altri provano intense allucinazioni visuali. Il Peyote deve i suoi effetti a vari alcaloidi psicoattivi, ma soprattutto alla presenza della mescalina [1]. Prima di dare il tuo primo morso a un decotto di questo cactus, è bene che tu sia informato su alcuni fatti importanti su questa pianta.

Quali sono gli effetti del peyote?

Come per ogni altra droga, l’effetto del peyote varia da persona a persona. Però esistono delle descrizioni che accomunano la maggior parte delle esperienze. Molti dicono di provare un trip intenso ma vivace e caloroso, dove si sentono più connessi al loro subconscio, alla natura, al tempo e allo spazio. È bene tener presente che la parte piacevole del trip potrebbe essere preceduta da un po’ di nausea. Prima che salgano gli effetti psicoattivi, potrebbe passare un po’ di tempo, ma non preoccuparti, il trip dura dalle sei alle dodici ore. Ti stai per imbarcare sull’astronave per peyotelandia? Allora è meglio organizzarsi per una giornata senza impegni e assicurarsi che ci sia una persona esperta, di fiducia e sobria che ti possa stare vicino durante il trip.

Foto di SebastianBartoschek su Foter.com

Mescalina mistica

Oggigiorno il peyote sta vivendo un momento di grande interesse tra le comunità di escursionisti hippy che apprezzano sia l’esperienza avventurosa di trovare il cactus nel deserto sia con il trip viscerale. Ma non sono gli unici ad aver scoperto questa pianta psichedelica. La mescalina viene usata da secoli durante i rituali religiosi da parte di tribù indigene del Messico e del Texas, dove la pianta cresce in natura. Per via dello status sacro e l’importante ruolo religioso di questa pianta per i membri della tribù Huichol e la Native American Church (Chiesa Nativo Americana), per legge sono gli unici utenti autorizzati a consumare il peyote. Per persone ‘comuni’ è proibito raccogliere, comprare o usare il peyote, anche se le autorità messicane normalmente fanno finta di niente.[2]

Il Peyote in pericolo

Per via della sua aumentata popolarità il peyote sta iniziando a scarseggiare nel suo ambiente naturale, sia in Messico che in Texas. Questo cactus dalla crescita lenta viene raccolto a un ritmo più alto dei suoi tempi di rigenerazione. La caccia al cactus avviene soprattutto per due ragioni. Il primo per una popolarità in continua crescita da parte dei turisti psiconauti [3], ma anche per via del numero sempre più alto di persone che aderiscono alla NAC (Chiesa dei Nativo Americani). Per via dei suoi tempi lenti di ricrescita, la domanda è maggiore dell’offerta [4]. Inoltre, è molto importante che il peyote venga raccolto nel modo giusto, per lasciare la radice intatta e permettere al cactus di rigenerarsi [5].

Foto di SebastianBartoschek su Foter.com

Coltiva il tuo proprio giardino

Sei convinto di voler viaggiare con la magica mescalina, ma non vuoi strappare il cactus dal deserto (evitandoti anche i costi di un volo oltreoceanico)? Allora prendi in pugno la situazione! Sul sito Azarius puoi trovare semi di peyote, con cui potrai veder crescere, con molto amore e pazienza, i tuoi propri succulenti cactus. Nella nostra enciclopedia Azarius potrai trovare tutti i consigli su come coltivare, dosare e viaggiare con il Peyote. Buon trip!

Fonti

Autrice: Sara de Waal



Commenti

Ancora nessun commento. Cosa aspetti, il Natale?


Aggiungi un commento

Sei maggiorenne?

Per visitare il nostro sito devi confermare di essere maggiorenne.