Best temperatures for vaporizing herbs - Enciclopedia

mostra men chiudi men

Best temperatures for vaporizing herbs

1 Commenti

Di questi ultimi tempi non si parla d'altro che di Vaporizzatori. Essendo un'alternativa pi sana al fumo sono rapidamente ascesi in popolarit, e adesso ci si trova nell'imbarazzo della scelta tra tutte le nuove variet di vaporizzatori che stanno spuntando un po' ovunque. Ma come funziona un vaporizzatore? E quale vaporizzatore scegliere? Quest'ultima una domanda assai difficile da rispondere, ma nel seguente articolo proveremo a dare qualche suggerimento utile e illuminante agli aspiranti vaporisti.

Che cos' esattamente un vaporizzatore?

In pratica un vaporizzatore un dispositivo che riscalda materiale vegetale (che pu essere qualsiasi tipo di erba come il tabacco, la damiana o la valeriana, anche se la stragrande maggioranza di utenti preferisce caricare il loro vap con la vecchia ganja) fino ad una temperatura dove non brucia (combustione), ma raggiunge una temperatura abbastanza alta da rilasciare del vaporizzatore con ingredienti attivi. Dato che non c' fumo, ma solo vapore, non sono presenti sostanze cancerogene.

In pi, il sapore del vapore viene spesso descritto come pi saporito e puro, in assenza di tabacco - e di fumo - rendendo pi facile l'identificazione dei particolari aromi .

La maggior parte dei vaporizzatori far passare un flusso di aria calda attraverso il compartimento che contiene le erbe (che viene pi comunemente chiamato fornello o camera delle erbe), evitando contatto diretto con l'elemento riscaldante. Questo principio si chiama riscaldamento a 'convezione'. Quando l'erba o il tabacco toccano solo l'elemento riscaldante o la bobina, si dice 'conduzione'. Il sistema a convezione offre un modo pi sicuro di riscaldare e meno rischio di combustione, con la maggior parte dei vaporizzatori moderni che usa questo tipo di riscaldamento.

Qual' il miglior vaporizzatore?

Cominciamo con un' affermazione piuttosto audace: Ad Azarius non crediamo ci sia 'il miglior vaporizzatore'. Ogni vaporizzatore ha le sue caratteristiche uniche, e la scelta deve essere basata su preferenze personali. Quindi importante identificare le tue esigenze e trovare il vaporizzatore che le soddisfi. Puoi cominciare chiedendoti le seguenti domande:

  • Dove user principalmente il vaporizzatore? A casa? Sia a casa che in giro?
  • Quanto spesso lo user? Tutti i giorni? Tutto il giorno? Una volta a settimana?
  • Quanto voglio spendere?

I vaporizzatori possono sembrare molto cari, ma tieni in mente che a lungo andare risparmierai sulla quantit di erba usata, rispetto al fumo.

Caratteristiche dei vaporizzatori

Proveremo adesso a mettere alla luce alcune delle caratteristiche fondamentali che dovresti tenere presente nella tua decisione.

Portabilit

Sul nostro sito troverai due categorie sotto 'Vaporizzatori':

Vaporizzatoriportatili e non-portattili (Elettrici). Quelli portattili sono piccoli, leggeri, si infilano facilmente in tasca e non devono essere collegati alla presa per funzionare. La maggior parte dei vaporizzatori portatili moderni usa una batteria interna come fonte di energia. La durata della carica delle batterie pu anche variare, quindi tieni presente anche quest'aspetto. Alcuni si ricaricano via USB, altri tramite un caricatore.

I vaporizzatori non-portatili devono essere normalmente attaccati alla spina e sono pi ingombranti. Alcuni modelli interessanti sono V-tower, Extreme-Q, De Verdamper e i vaporizzatori Volcano. Normalmente i vaporizzatori non portatili offrono una gamma pi ampia di caratteristiche e un controllo pi preciso delle impostazioni. Inoltre normalmente includono un fornello in vetro e tubi pi lunghi (per il raffreddamento rapido del vapore).

Facilit d'uso

Il numero delle mani (e anche di tempo e impegno) che sono richiesti per preparare il tuo vaporizzatore possono essere una considerazione importante. Alcuni vaporizzatori richiedono due mani per funzionare correttamente, mentre in altri il fornello o l'accesso alla camera delle erbe deve essere un po' armeggiato per poter inserire le erbe. Esistono parecchi video su come usare i vaporizzatori, che si trovano soprattutto su Youtube e possono essere un ottimo spunto per cercare il vaporizzatore adatto a te.

Discrezione

Dato che la vaporizzazione in pubblico non stata ancora completamente accettata dalla societ (o dalla legge), alcuni forse preferiscono tenere il loro vaporizzatore lontano da sguardi sospetti. Dispositivi piccolissimi che si nascondono nel palmo della tua mano o che sono camuffati da inalatori (PUFFiT) ti aiuteranno a non attirare alcuna attenzione. Il vapore stesso ha un odore veramente minimo, e non rimane nell'aria come il fumo, anche se questo dipende dal tipo di vaporizzatore e dalla temperatura usata. Fai attenzione per quando e dove usi un vaporizzatore, perch un pieno di Super Skunk appena tritato potrebbe lo stesso spargere odori di guai.

Inalazione

Il Vapore pu essere inalato direttamente da un tubo, rigido o morbido, oppure inalando direttamente dal dispositivo stesso. Nell'inalazione indiretta si riempie un sacchetto o un palloncino usando una ventilatore o una pompa, questo processo si pu anche chiamare inalazione assistita. Il Volcano al momento il vaporizzatore a palloncino pi richiesto, offrendo pi libert di movimento di un vaporizzatore a tubo, poich i palloncini si possono riempire, staccare e portare in giro per la casa.

Materiali e percorso del fumo

I materiali sono estremamente importanti quando si parla di vaporizzatori. La combinazione tra calore e inalazione pu essere difficile, perch i materiali pericolosi possono rilasciare fumi dannosi per la tua salute. Dopo tutto, stiamo cercando di evitare il fumo e le sue propriet nocive! Per questo motivo Azarius non offre quei vaporizzatori economici 'made in China' che si trovano nella maggior parte dei negozi. Non solo rilasciano il sapore e l'odore di plastica, sono spesso molto inesatti quando si tratta di mantenere la temperatura giusta, avvolte causando anche combustione.

Temperatura di riscaldamento

Se sei il tipo impaziente questo aspetto dovrebbe attirare la tua attenzione. La maggior parte dei vaporizzatori portatili impiega dai 30 secondi ai 5 minuti per riscaldarsi, mentre quelli non-portatili hanno tempi ancora pi lunghi.

Controllo della temperatura

Sapevi che la temperatura gioca un ruolo fondamentale sia nel sapore che nell'effetto del vapore? Temperature pi alte possono anche dare un vapore pi denso, ma otterrai meno tiri da un pieno. La maggior parte dei vaporizzatori offrono varie impostazioni di temperatura, permettendo all'utente di sperimentare e determinare la loro temperatura preferita.

Efficienza

Alcuni vaporizzatori sono considerati pi efficienti di altri; normalmente si ottiene ci mantenendo la temperatura di vaporizzazione bassa e il carico piccolo. Questo migliora il gusto e rende un vapore migliore, ma potrebbe non rilasciare i componenti attivi di cui avresti bisogno. La vaporizzazione pi efficiente del fumo, ma tieni presente che questa efficienza potrebbe essere compensata da un incremento di consumo.

In prima fila, prova qualcosa di nuovo...

La vaporizzazione semplicemente un sostituto salutare alla combustione di prodotti a base d' erba e quindi non solo qualcosa che limitato all'erba ... Queste erbe sono state tradizionalmente fumate da molte trib da tutto il mondo, ma forse ora di coltivare delle nuove tradizioni, ritenendoci fortunati ad avere disponibile l' opportunit di consumare questi prodotti in modo pi sano.

L'elenco delle temperature qui sotto ha l'intenzione di essere uno punto di partenza per una sperimentazione propria perch non a tutti piace la stessa potenza...

Inebriating mint (Lagochilus inebrians) Temperature basse:

Damiana (Turnera diffusa) Temperature medie:

    Temperature Alte:

    Le Temperature oltre i 230C non sono raccomandate.

    Vaporizzatori: propriet madicinali

    Utenti a scopo medicinale, un'attimo del vostro tempo, per favore! La temperatura a cui imposti il tuo vaporizzatore esercita una grande influenza sugli effetti che ricevi. Ci sono enormi quantit di composti attivi nella canape con effetti diversi, che hanno bisogno di temperature diverse per essere effettive.

    Delta-9-THC

    • Temperatura: 157C
    • Effetto: Il classico effetto "high" dello stoner.
    • Propriet medicinali: Analgesico, antinfiammatorio, antiossidante, antiemetico (contro la nausea) ed euforico.

    CBD (cannabidinol)

    • Temperatura: 160-180C
    • Effetto: Una sensazione mentale di benessere ed agio.
    • Propriet medicinali: Ansiolitico, analgesico, anti-psicotico, antinfiammatorio, antiossidante e antispastico.

    CBN (cannabinol)

    • Temperatura: 185C
    • Effetto: Un composto complesso che agisce come Ossidante.
    • Propriet medicinali: Sedativo e antibiotico.

    CBC (cannabichrome)

    • Temperatura: 220 C (Attenzione: in molti vaporizzatori questa temperatura vuole dire combustione, perch la camera si riscalda troppo.)
    • Effetto: Collabora con la THC per aumentare l'euforia, molto simile al CBD.
    • Propriet medicinali: Antinfiammatorio, antibiotico e antifungino.

    CBG (cannabigerol)

    • Temperatura: 220C
    • Effetto: Il primo cannabinoide a essere prodotto dalla pianta della canape. Principalmente aiuta a prendere sonno, ma non psicoattivo
    • Propriet medicinali: Antinfiammatorio, antibiotico, antifungino e ipotensivo.

    THCV (tetrahydro-cannabivarin)

    • Temperatura: 220C
    • Effetto: Influisce alla rapidit con cui gli effetti iniziano a manifestarsi. Soprattutto le variet di origine Africana e Asiatica contengono un valore pi alto di THCV. L'odore che viene rilasciato durante il consumo direttamente correlato a questo composto.
    • Propriet Medicinali: Analgesico ed euforizzante.

Commenti

  • Ross 19-05-2016 00:26:06

    Very good information? Thanx


Aggiungi un commento

Sei maggiorenne?

Per visitare il nostro sito devi confermare di essere maggiorenne.