EnciclopediaL'uso sicuro di sostanze psichedeliche

Vuoi essere sicuro di ricevere il tuo ordine per Natale? Consulta prima i nostri tempi di consegna per Dicembre.

Azarius

  • $

$ 0, -

0,00 US$

L'uso sicuro di sostanze psichedeliche - Enciclopedia

mostra men¨ chiudi men¨

L'uso sicuro di sostanze psichedeliche

9 Commenti

Tipi di sostanze psicoattive
Cosa fare e cosa non fare
Dosi
Avvertenze
In caso di crisi
Link / Ulteriore lettura

Cominciamo da una frase del Dott.Timothy Leary: "Acid is not for every brain - only the healthy, happy, wholesome, handsome, hopeful, humorous, high-velocity should seek these experiences. This elitism is totally self-determined. Unless you are self-confident, self-directed, self-selected, please abstain." (L'acido non è adatto ad ogni cervello - ma solo quelli sani, sereni, salubri, splendidi, speranzosi, spiritosi dovrebbero inoltrarsi in queste avventure. Questo elitismo è completamente auto-determinato. A meno che tu non sia sicuro di te, auto-diretto, auto-selezionato, sei pregato di astenerti.)

Questo articolo non tratta dell'acido (LSD), ma solo delle sostanze psichedeliche che si trovano in natura. Vorremmo comunque applicare questa citazione a chiunque voglia prendere sostanze psichedeliche naturali. Generalmente mettono in risalto il tuo umore, quindi è importante che l'umore sia positivo! Per qualsiasi trip, tieni presente questo principio.

Varietà di sostanze psicoattive

Ci sono diverse categorie, ognuna con un proprio sottogruppo di sostanze psichedeliche (o enteogeni, psicoattivi, ci sono vari nomi). Ogni sostanza ha un effetto diverso, ed è da tenere in conto che spesso gli effetti possono variare (anche notevolmente) da persona a persona. Quindi è un po' difficile creare una lista di regole universali, oppure delle linee guida per essere sicuri che un trip sarà divertente e significativo, ed evitare in modo certo un trip cattivo o delle brutte esperienze. In ogni caso, faremo del nostro meglio per trasmettere un po' delle nostre esperienze e delle nostre conoscenze. Per creare un po' di contesto e avvicinarci a dei concetti condivisi, inizieremo elencando alcune delle sostanze psichedeliche più frequentemente usate.

Funghetti Magici

Psilocybe cubensis, Philosopher's stones (Pietra Filosofale) e Amanita muscaria (il Fly Agaric) sono i funghetti magici più comunemente consumati.

Non mangiare niente per almeno quattro ore prima di ingerire i funghetti. Durante il trip consigliamo di bere molta acqua, succo di frutta o tisana. È meglio provare gli effetti dei funghetti in un ambiente quieto, tranquillo, famigliare e sicuro, circondato da persone fidate. Durante la prima ora del trip potrebbe sorgere un po' di nausea. Questa sensazione dovrebbe sparire una volta che le sostanze attive iniziano a farsi notare.

L'apice di un trip di funghetti dura dalle quattro alle sei ore. I componenti attivi sono la psilocibina e la psilocina, chimicamente collegati alla dimetiltriptamina (DMT), una sostanza che viene prodotta naturalmente nel cervello umano. Da un punto di vista fisico la psilocibina e psilocina sono sostanze completamente sicure.  Si dice che a volte la psilocibina faccia sbadigliare senza aver sonno e piangere senza essere triste.

La Psilocibina cubensis non è un funghetto da prendere spesso, anche se non crea dipendenza. Capita che dopo aver provato un trip se ne può restare folgorati ed entusiasti, con la voglia di riprovarlo il prima possibile. In questo modo si rischia di creare una tolleranza alla psilocibina. Soprattutto se vengono consumati entro una settimana dall'ultimo trip, l'effetto potrebbe diminuire, e l'esperienza potrebbe risultare più banale. Assumendo la psilocibina solo un paio di volte all'anno, il trip sarà più eccezzionale e rinvigorante.

Gli effetti della Amanita muscaria si basano su altri componenti attivi rispetto a quelli della Psilocibina cubensis e della Pietra Filosofale. Sono però più frequenti i disturbi allo stomaco e il trip normalmente dura più a lungo. In molti casi la nausea può essere placata fumando dell'erba prima del consumo dei funghetti.

Salvia divinorum

È molto importante consumare la Salvia Divinorum in un ambiente tranquillo e poco illuminato. Di tutte le sostanze psichedeliche, la salvia è certamente la meno indicata a contesti affollati e a feste. Anche solo la televisione potrebbe risultare spaventosa e travolgente. Se sei alle prime con la salvia o altre sostanze enteogeniche, un amico che si prende cura di te è un ruolo imprescendibile.

Alcuni consumatori riportano un lieve mal di testa, irritazione bronchiale, insonnia e irritabilità. Questi sintomi sono normalmente rilevati dagli utenti che fumano la salvia invece di masticarla.

Ayahuasca

L'Ayahuasca può essere infusa combinando diverse piante. La potenza di questa miscela può variare radicalmente da una pozione all'altra, sia in potenza che per la varietà degli effetti psichedelici. In larga misura questo dipende dalle abilità dello sciamano che la cuoce e dalla convergenza degli ingredienti. L'ayahuasca non è adatta a un trip ricreativo (in prima istanza perchè la miscela è molto amara e una sensazione di nausea è molto comune), invece è comunemente usata per ottenere profonde introspezioni e conoscenze mistiche.

Ogni trip può sfociare in una direzione diversa. Entrando in dimensioni nuove, si può percepire la sensazione d'allontanamento da un piano fisico e, per esempio, si potrebbe avere la sensazione di fluttuare nell'aria. Forse il metodo più comune e soddisfacente per consumare l'ayahuasca è in un ambiente naturale. In molti cercano risposte nelle piante dell'ayahuasca e provano un profondo senso di connessione alla natura, un'esperienza che migliora la loro vita al di là del trip.

L'Ayahuasca contiene inibitori MAO e non è mai da combinare con altre sostanze stupefacenti, farmaci o cibo. Raccomandiamo vivamente di consultare la nostra voce enciclopedica sulle sostanze MAO prima di iniziare in un trip.

Morning Glory e Semi Hawaiian Baby Woodrose

Questi semi contengono l'LSA, una sostanza strettamente collegata con l'LSD. Consigliamo di non mangiare per almeno 4-6 ore prima di ingerire i semi. I semi dovrebbero essere masticati il più lungo possibile, perché le sostanze attive sono assorbite dalla membrana mucosa all'interno della bocca.

Non combinare LSA con bevande alcoliche, inibitori MAO o altre sostanze stupefacenti.

Cactus

Tra tutte le sostanze psichedeliche naturali, i livelli di potenza tra una pianta e l'altra variano maggiormente nei cactus come il San Pedro e il Peyote. Quindi raccomandiamo di non ingerire una dose tutta in una volta, ma di consumarla gradualmente: prendere metà dose, aspettare un'ora per capire la potenza degli effetti, poi assumerne l'altra metà, se si reputa necessario.

Questi cactus potrebbero causare un po' di nausea prima dell'inizio degli effetti psichedelici. Questo sintomo è completamente normale e sparisce appena inizia il trip.

Non combinare con bevande alcoliche, inibitori MAO o altre sostanze stupefacenti.

Kratom

Kratom (Mitragyna speciosa) non è una pianta che genera allucinazioni particolarmente forti, ma ha comunque degli effetti psicoattivi. Tenere presente che i suoi effetti sono stimolanti a dosi basse e sedativi a dosi alte. Consigliamo di non usare kratom troppo spesso: non più di una volta a settimana, preferibilmente non più di una o due volte al mese. Una frequenza più bassa aiuta a prevenire la creazione di una dipendenza e ti aiuta ad apprezzare a pieno gli effetti. Non usare il kratom in combinazione con altri inibitori MAO.

Iboga

Per i novelli, consigliamo di consumare una dose bassa (0,5 -1 g) per valutare la propria sensibilità all'Iboga. Un trip Iboga può essere intenso e si possono riscontrare reazioni diverse ogni volta. Il consumo di questa pianta è preferibile in compagnia con un amico badante sobrio, per evitare situazioni spiacevoli.

Cosa fare e cosa non fare

Se sei depresso, stufo del mondo, malato o solamente interessato ad un'esperienza che ti faccia dimenticare tutti i tuoi problemi e ti faccia uscire fuori di testa, non consumare alcuna sostanza psichedelica. Le sostanze simili all'LSD, inclusa la psilocibina, sono delenti d'ingrandimento alla tua mente, quindi se già ti senti di merda, passerai un trip a piangerti addosso e commiserarti per la tua propria insignificanza, o peggio. Uno psiconauta esperto potrebbe essere capace di aggirare o addirittura di trarre vantaggio dal suo stato mentale precario, possibilmente risolvendo il problema durante il trip, ma una situazione del genere non è assolutamente indicata per un principiante.

Se invece sei felice, in forma e opportunamente impaziente di intraprendere un trip come viaggio interessante in terre inesplorate, allora sei al punto di partenza giusto.

Un'altra questione da prendere in considerazione è che il gruppo scelto per inoltrarsi insieme nelle terre della psicadelia non dovrebbe essere troppo grande, potrebbero verificarsi situazioni di conflitto e di tensione. Dalle due alle quattro persone è l'ideale. Viaggiare da soli non è normalmente raccomandabile, ma è anche una questione di gusti ed esperienze personali. Ancora meglio se i tuoi compagni di viaggio hanno già avuto esperienze psichedeliche, ma non è necessario. Non è neanche necessario che uno di voi rimanga completamente sobrio, ma è sicuramente meglio se una persona con dell'esperienza in materia (il cosiddetto badante) prenda una dose più bassa.

La cosa più importante è che tutti i partecipanti condividano una fiducia reciproca. Per prendere delle decisioni è essenziale che ognuno sia d'accordo. Per esempio, se qualcuno suggerisce di ascoltare della musica, dovrebbe esserci un consenso generale, in pratica non dovrebbe accadere niente che faccia sentire qualcuno a disagio. Potrebbe essere una buona idea discutere di queste questioni prima di un trip, tenendo a mente che le cose potrebbero anche cambiare durante un trip.

Il posto dovrebbe essere familiare: sicuro e agiato per tutti. La sala potrebbe essere un posto ideale per una prima volta, ma anche l'esplorazione dell'aperto, in un giardino, nei campi o in un parco potrebbe risultare piacevole. Preferibilmente, sarebbe meglio allontanarsi dal chiasso e caos di una città, per godersi un po' di pace e quiete in natura.

Consigliamo di evitare il più possibile, soprattutto durante il primo trip 'il mondo esterno', quindi di stare alla larga da spazi pubblici e anche da dispositivi di comunicazione, come computer e telefoni.

Puoi considerare un paio di giorni prima del trip di 'fare i bagagli' (metaforicamente), cioè di caricare il tuo cervello di informazioni interessanti ed edificanti (come documentari, film o libri) che potrebbero arrichire il tuo viaggio. È meglio anche evitare situazioni stressanti, cercando il più possibile di essere in uno stato di tranquillità: potrebbe influenzare positivamente il tuo trip, rendendolo magico.

Non mangiare cibi pesanti o molto grassi nelle ore precedenti al viaggio, evitando qualsiasi alimento almeno tre ore prima del trip. Assicurati di avere una scorta di cibo per il down.

Per ottimizzare la tua esperienza visiva (allucinazioni ad occhi chiusi), spegnere o smorzare tutte le luci. Questo è soprattutto importante a dosi più alte.

Viaggiare richiede esperienza. Devi imparare per te stesso gli elementi che possono essere influenzati e quelli no. È uno sforzo inutile resistere a ciò che non può essere influenzato, così come sarebbe uno spreco non approfittare dei modi di indirizzare il trip. Una volta che gli effetti psichedelici hanno preso il sopravvento, non è più possibile fermare il trip. Quando il tuo conscio è inondato da vivaci immagini e da irrefrenabili pensieri, non entrare nel panico. Non puntare ossessivamente l'orologio per vedere quanti minuti mancano al ritorno alla normalità. Se comunque ti trovi in un momento di disagio, è sempre consigliabile attenersi al piano iniziale, per esempio tenere le luci soffuse, restare seduti o sdraiati, respirare con calma e riconoscere ed apprezzare la bellezza nelle immagini che si vedono, anche se a primo impatto possono dare un senso d'irrequietezza o di tormento. Comunque se persiste il pensiero di voler chiedere aiuto, rivolgiti a qualcuno con esperienza nel campo dei viaggi psichedelici. Non chiamare in prima istanza i tuoi genitori o i servizi d'emergenza, perché generalmente queste persone non hanno la minima idea di come prendersi cura di te quando sei in uno stato di coscienza dissociativa.

Può anche capitare che durante il tuo trip tu possa interpretare il linguaggo del corpo in modo diverso. In caso tu ti senta irritato o insoddisfatto delle tue interazioni, rilassati, magari prendi un bicchiere d'acqua o vai a prenderti qualche minuto per te stesso (non allontanarti troppo).

È molto sconsigliato mischiare sostanze durante i trip psichedelici. Vale la pena menzionare solo un'eccezione, la cannabis. Se fumata durante un trip può avere tre effetti: se fumato prima della percezione degli effetti o durante il decollo, aiuta ad allentare la tensione; se fumata all'apice, intensifica l'apice; se fumata durante il down, potrebbe far ritornare per un po' il trip psichedelico. Questi risultati sono gererici, è importante tener sempre presente che le reazioni individuali possono variare. Un effetto collaterale piacevole della cannabis è che riduce la nausea, un sintomo molto comune agli psichedelici naturali.

Anche in caso tu segua tutte queste raccomandazioni, potresti comunque passare dei momenti meno piacevoli, e vice versa, ignorando questi suggerimenti non vuol dire che avrai un trip brutto. Se stai passando un momento un po' sconvolgente, non pensare che sei incastrato in un brutto trip, che continuerà per forza così finchè la droga non si smaltisce del tutto. Normalmente gli episodi di panico durano solo un paio di minuti, a meno che tu non continui a resistere l'esperienza, una situazione che per larga misura resta nelle tue mani (una buona preparazione, un badante/guida capace, ecc). Abbandonarsi all'esperienza, anche se suscita una sensazione strana, per via della dissoluzione della tua familiare immagine di te ("la morte dell'ego"), è il modo migliore di sottrarsi a una "brutta fase".

Tratto da The Psychedelic Experience FAQ - Erowid

Dosaggio

Ecco cosa dice Erowid sulle dosi: La dose giusta può fare la differenza tra un'esperienza positiva o negativa. Una dose troppo bassa può essere irritante e sgradevole. Una dose troppo elevata può risultare spaventosa  e anche pericolosa. Ogni individuo reagisce in modo diverso a sostanze e dosi, quindi solo perché conosci persone che hanno preso una certa dose non significa che la stessa dose è giusta per te. L'equilibrio è il trucco.

Ad alcuni piacciono dosi più elevate, mentre ad altri più basse, non c'è niente di male con entrambe quantità, fintanto che siano situazioni prese con responsabilità. Dosi più basse sono meno care, generalmente più sicure, e si corre meno rischio di trovarsi in una situzaione troppo sconvolgente. Normalmente sono più indicate per contesti pubblici, dove potresti dover interagire con altri. Le dosi elevate sono invece normalmente più intense, evitando la situazione in cui non percepisci alcun effetto o semplicemente effetti troppo miti. La preferenza per le dosi elevate è generalmente dovuta al livello di esplorazione mentale che conferiscono. Suggeriamo però di organizzare un ambiente più sicuro, dove è possibile muoversi in libertà.

La scelta di una dose ha molto a che fare con la situazione e l'ambiente in cui vuoi viaggiare, quanto dura, in che stato mentale tu ti trova e il tipo di esperienza che cerchi. La tua corporatura, il tuo genere, L'assunzione di farmaci e la tua salute generale possono influire sulla dose, così come cosa, dove e quanto hai mangiato durante le ultime 24 ore.

Tratto da Psychoactive Dosages - Erowid

Avvertenze

  • Non operare macchinari pesanti. Non metterti alla guida di alcun veicolo.
  • Non usare sostanze psichedeliche durante la gravidanza
  • Non idicato a coloro che si trovano in situazioni emotivamente o psicologicamente instabili, potrebbero innescare ulteriori disagi
  • Non indicato a coloro con casi di schizofrenia o di una precoce insorgenza di malattie mentali in famiglia. Alcuni studi riportano che le sostanze psichedeliche potrebbero innescare proplemi psicologici latitanti.
  • Non usare se non hai ancora compiuto 18 anni
  • È sempre raccomandabile consultare il tuo medico di famiglia in caso di dubbio sul tuo stato mentale, sia prima che dopo il consumo di sostanze psichedeliche

In caso di crisi

Questa guida riguarda soltanto l'uso di sostanze psichedeliche naturali. L'uso di sostanze chimiche aumenta ancora di più il rischio di una crisi emotiva, psicologica o fisica. In una data situazione, consulta questa pagina.

Il seguente video è stato prodotto dall'Associazione Multidisciplinare per lo Studio di Sostanze Psichedeliche e mostra come gli utenti possono minimizzare i rischi psicologici:

Link / Ulteriore Lettura

Un ultimo consiglio: prima di iniziare il tuo viaggio, leggi più che puoi e informati sull'esperienza che stai per intraprendere. Per iniziare puoi consultare i link che riportiamo qui sotto. Ricorda: sapere è potere e può aiutarti a superare situazioni difficili. Più ne sai, più capirai, più apprezzerai l'esperienza.

The psychedelic experience - Timothy Leary

Un titolo d'obbligo. Leary era il guru dell'LSD e pubblicò molti libri al riguardo. "The Psychedelic Experience" è una specie di bibbia per molti psiconauti del mondo.

Libri di Terence McKenna

Come Leary McKenna fu un noto sciamano e filosofo della psichedelia. I suoi testi non sono esattamente alla portata di tutti i principianti, poiché solitamente affronta temi piuttosto delicati e complessi.

The Doors of Perception - Aldous Huxley

Un esame poetico della mescalina raccontata da uno dei più importanti intellettuali del secolo scorso. Una straordinaria introduzione al pensiero psichedelico.

Erowid Vaults tratta diverse sostanze psichedeliche: Uso Spirituale e Rituale delle Sostanze Psicoattive

La guida essenziale agli psichedelici di D.M. Turner


Commenti

  • Thorm 26-11-2007 00:50:12

    Simply put - GREAT article. Well written, although some points can be argued (i.e the 'Do not eat 4 hours before tripping') All in all its a very good guide for beginners to read. I am gonna use this alot, too.

  • EM 17-07-2008 07:54:04

    Hey, this is a great article that has help me a lot as I'm planning on entering in the world of psychoactive elements. I would like to know though how to avoid nausea and physical illness feelings and symptomes with larger doses of psychoactives; since it is what I am the most afraid of. If you could answer me by e-mail I would greatly apreciate it.

  • E.M. 17-07-2008 07:54:58

    but of course, to do that you would have to know my e-mail lol....
    suciayratonagalletita@gmail.com

  • bornagain? 21-12-2008 05:57:05

    Indeed wonderful information and references. I took more psychedelics in my late teens and twenties and I feel my psyche was "newer" and more malleable and tolerable to these situations and explorations. I seek different paths and serious consciousness study these days, doing psychedelics maybe once a year, now in my late 30's. I agree there is a respect needed for substance, situation, future, and meaning. I have come to know that life truly is a trip. You must embrace the journey and choose well the impact and intent of the path. Have a head about yourself and do no harm.

  • bob 13-12-2010 22:36:15

    nausea can be easily avoided by taking an anti car sickness tablet. works miracles :)

  • Monimon 07-12-2011 18:44:45

    @bob and all others: these anti-thickness tabletts contain Diphenhydramin, which is also a great and very strong hallucinogen.

  • Sparks 26-03-2012 05:11:21

    I really enjoyed the video. I have seen, way too often, people driven into even worst states by inexperienced sitters.

  • Nightwatchman 20-04-2015 07:14:19

    Great article! Proper punctuation would be a joy if employed in anything this important. The words here, and us who read them, would appreciate itů

  • R 20-04-2017 02:57:32

    Was there a typo there on the page? Where it says "Especially if you would take them within a week time, the effect will be less, giving a impressive experience. If you take them only a few times a year, the voyage will be new and fresh every time."

    I talk about this part: "the effect will be less, giving a impressive experience" how can the effect be less and give a impressive experience?

    I dont know anything about mushrooms, so maybe its all written correctly, but the sentence did not make sense to me. If you can explain, that would be great.


Aggiungi un commento

Sei maggiorenne?

Per visitare il nostro sito devi confermare di essere maggiorenne.